Iniziative in calendario

La Fondazione Banca Popolare di Lodi propone diversi eventi sul territorio lodigiano per coinvolgere le sue comunità e creare momenti di condivisione. Inoltre, in occasione di ricorrenze particolari o di situazioni di emergenza, interviene per offrire il proprio contributo ai soggetti coinvolti o in difficoltà

| Nuova sede operativa per la Fondazione

Dal 18 aprile 2018 la Fondazione Banca Popolare di Lodi sarà trasferita in appositi uffici presso lo Spazio Zalli del Centro Direzionale Bipielle di via Polenghi Lombardo. I nuovi uffici si affacciano nella piazza interna del centro direzionale e sono situati lungo il lato in cui si trova l’auditorium.

| Mattonelle d’artista

Il 14 marzo, alle 17,30, la Fondazione inaugura la nuova edizione della rassegna "Mattonelle d'artista". Protagoniste sono Claudia Marini con "Mosaico fluido" e Gabriele Chemnitz-Bunten con "Lo zoo". La mostra, che si chiuderà il 9 maggio 2018, è ospitata come sempre presso la sede di Piazza della Vittoria n. 39 a Lodi.

| I mondi di Bob Dylan

Dal 2 al 31 marzo 2018, la Fondazione BPL presenta "I mondi di Bob Dylan", presso la Biblioteca Comunale Laudense - Via Solferino, 72 - Lodi.
Inaugurazione venerdì 2 marzo alle 17,30

| Mattonelle d’artista

Il 17 gennaio, alle 17,30, la Fondazione inaugura la nuova edizione della rassegna "Mattonelle d'artista", presso la sede di Piazza della Vittoria n. 39 a Lodi. Protagonista della rassegna, che si chiuderà il 14 marzo 2018, è Maddalena Rossetti con le sue "Anime in scatola".

| La “Madonna col Bambino” di Martino Piazza esposta nel Duomo di Lodi

Per la ricorrenza di San Bassiano, la Fondazione BPL, in collaborazione con Banco BPM, mette a disposizione dei fedeli lodigiani l’opera in occasione delle solennità dedicate al Santo Patrono. Dal 17 al 22 gennaio 2018.

| Mattonelle d’artista

La nuova edizione di Mattonelle d'artista viene inaugurata mercoledì 15 novembre alle 17,30 presso la sede della Fondazione BPL in Piazza della Vittoria n. 39 a Lodi. Espongono le loro opere Manuela Ferrario e Giovanni Amoriello. Fino al 17 gennaio 2018