Persistenze

Giovedì 21 giugno alle 18 viene inaugurata la mostra "PERSISTENZE" con opere di Pino Di Gennaro, Renato Galbusera, Maria Jannelli, Antonio Miano, Claudio Zanini, un'antologica che ripercorre le tappe della produzione dei cinque artisti. La mostra è aperta, con ingresso libero, fino al 15 luglio 2018.

Persistenze

I cinque artisti milanesi, attivi dalla fine degli anni ‘70 e con alle spalle un lungo iter espositivo in Italia ed in Europa, rappresentano un unicum nel panorama italiano.
Formatisi fra i ‘60 e i ‘70 all’Accademia di Brera, sono rimasti legati oltre che da amicizia, da un atteggiamento nei confronti del fare artistico che genera un forte legame delle diverse poetiche. Tratto comune e unificante di una visione che si misura continuamente con il proprio tempo, ed è capace di confrontarsi con la comunità degli artisti, elemento quest’ultimo fortemente praticato in innumerevoli iniziative, che negli anni hanno coinvolto decine di artisti.
Altro tratto comune, ma di non secondaria importanza, l’esperienza dell’insegnamento presso Liceo Artistico e Accademia, che li ha posti in contatto con giovani artisti in formazione, con alcuni dei quali il rapporto continua nel tempo.
La mostra, visitabile fino al prossimo 15 luglio, si presenta come una vera e propria antologica che attraversa le diverse tappe dei cinque artisti. Percorrendola, dopo un primo gruppo di opere pensate appositamente per gli spazi di Bipielle Arte, vera e propria introduzione ai diversi linguaggi, si accede alle prime tre sale che presentano lavori dagli anni ‘80 ai 2000 con opere talora di grande formato.
Una sezione di grafica introduce la grande istallazione sul tema della natura, pensata collettivamente in relazione alla storica esperienza di Naturarte, vetrina di arte nel territorio del Lodigiano.
Seguono cinque personali che declinano le caratteristiche peculiari degli artisti: il segno e la materia nelle opere di Pino Di Gennaro, il racconto e la memoria nelle carte di Renato Galbusera, il reale e l’immaginario nei teli di Maria Jannelli, il volto della Storia nei ritratti di Antonio Miano, la forma poetica del colore nelle opere di Claudio Zanini.
Chiude la mostra una sala che ci chiama a riflettere sul rapporto con le diverse forme di viventi, gli animali, parte integrante dei nostri destini.

Orari di apertura della mostra:
da martedì a venerdì: dalle 16 alle 19
sabato e domenica : dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19
lunedì chiuso
Ingresso libero
Bipielle Arte
Via Polenghi Lombardo – Spazio Tiziano Zalli, Lodi
tel. 0371 580351